LA DONNA DELLO SCRITTORE
Chiudi Mirror

La donna dello scrittore

Titolo Originale: La donna dello scrittore
Nazione: Germania, Francia
Genere: Drammatico
Durata: 101′
Anno: 2018

Regia: Christian Petzold
Cast: Paula Beer, Franz Rogowski, Godehard Giese, Lilien Batman, Maryam Zaree, Barbara Auer, Matthias Brandt, Sebastian Hülk, Emilie de Preissac…

Trama: Le truppe tedesche avanzano verso Parigi. Georg, rifugiato tedesco, scappa via e raggiunge Marsiglia, portando con sé i documenti dello scrittore Weidel, suicidatosi qualche tempo prima: lettere manoscritte e un visto per il Messico. Poiché a Marsiglia possono rimanere solo coloro che sono in transito, Georg decide di spacciarsi per Weidel. Ha in mente di iniziare una nuova vita altrove ma tutto per lui cambia il giorno in cui incontra la misteriosa Marie e se ne innamora. Sebbene condivida la sua vita con il dottor Richard, Marie continua a cercare il marito, un uomo che si dice aver fatto la sua comparsa a Marsiglia con un visto messicano per lui e la moglie.Fonte Trama

Note: LA DONNA DELLO SCRITTORE: IN BILICO TRA L’IERI E IL DOMANI
Diretto e sceneggiato da Christian Petzold, La donna dello scrittore si basa sul romanzo Transit di Anna Seghers, scritto nel 1942 a Marsiglia. Sfruttando un inedito parallelismo tra la Marsiglia del passato e quella contemporanea, Petzold racconta la storia di un amore quasi impossibile sullo sfondo di temi come la fuga, l’esilio e la ricerca di un posto chiamato casa. La vicenda ha inizio quando le truppe tedesche si fanno strada rapidamente verso Parigi e Georg, un rifugiato tedesco, si rifugia a Marsiglia appena in tempo per evitare il peggio. Nel suo bagaglio, Georg ha i documenti di uno scrittore, Weidel, che si è suicidato per paura dei persecutori. I documenti di Weidel includono un manoscritto, lettere e un visto rilasciato dall’ambasciata messicana. Per rimanere a Marsiglia, il visto è necessario: la città ospita solamente coloro che hanno visti, permessi e biglietti per navi che portano all’estero. Pur di salvarsi, Georg decide di assumere l’identità di Weidel studiandone ogni dettaglio. Nell’attesa di andare via, si muove tra i rifugiati del posto e stringe amicizia con Driss, il figlio del suo amico Heinz morto della fuga. Nella sua mente iniziano così a farsi avanti delle domande: perché andare via a tutti i costi? Un nuovo inizio non è forse possibile ovunque? Tutto nella sua esistenza cambia nuovamente quando si innamora della misteriosa Marie, che per ragioni forse di convenienza ha condiviso la sua vita con il dottor Richard prima di mettersi alla ricerca del marito scomparso. Di quest’ultimo, si dice che sia a Marsiglia e in possesso di un visto per lui e per la moglie…

Commenti

  • Lucia
    1 giorni fa
    Non è male ma non è niente di speciale, in alcuni tratti noioso e scontato dal mio punto di vista
  • Alessio Migliasso
    3 giorni fa
    Un film non impegnativo, perfetto per quando si è a casa a far nulla. Gradevole ma nulla di eccezionale, scorrevole e molto leggero :) buona visione
  • Luciof3ro
    3 giorni fa
    mah...a me nn è ke ha fatto impazzire...anzi...trovato fin troppo piatto! Gli attori ok, ma il fil nulla di ke.
  • giuseppe71
    3 giorni fa
    scontatissimo!!!!!
  • Alice Locatelli
    3 giorni fa
    Un bel film, gran bella fotografia e sceneggiatura. Ma io direi anche rilassato, sentimentale ma non troppo, fantastico ma non esageratamente.
  • Fabio
    4 giorni fa
    Bellissimo film...veramente bello e commovente.,.
  • Lulu Verardi
    6 giorni fa
    bello..mi è piaciuto davvero molto....colpi di scena a go go....voto 8/9